Macchina per le shopping bag

Macchina per le shopping bag

Vestiti, oggetti, tecnologia ed alimenti costituiscono la maggior parte degli articoli che vengono acquistati negli store o su internet ogni giorno. Per le aziende, il packaging non è solo un oggetto che contiene i prodotti, è un mezzo attraverso il quale si comunica. Una shopping bag di carta leggera o pesante, magari colorata in un determinato modo, può fare la differenza nell’immaginario della clientela. La macchina per le shopping bag soddisfa questa esigenza.

Per la mancanza di macchinari capaci di produrre in automatico le shopping bag di carta pesante, sempre più imprenditori, per gestirne i costi, hanno scelto di svolgere le lavorazioni di assemblaggio in paesi caratterizzati dal basso costo della manodopera. Ma abbattere i costi in questo modo, da un lato ha prodotto un risparmio, dall’altro ha generato imprevisti di vario genere.

macchina per le shopping bag
Uno dei passaggi della lavorazione della macchina per le shopping bag

La Shopping Bag line nasce dalle esigenze dei clienti

Fidia Macchine Grafiche ha recepito le necessità delle aziende grafiche che producono shopping bag. Ha, quindi, immesso sul mercato una macchina automatica per la fabbricazione di shopping bags.

Questa è una macchina assolutamente unica nel suo genere. È in grado di produrre shopping bags di alta qualità,  indipendentemente dalla grammatura della carta utilizzata, dal suo spessore e dalle sue dimensioni.

La macchina per le shopping bag è composta da due macchine automatiche indipendenti che svolgono lavori diversi ma entrambi funzionali alla produzione di un packaging di alta qualità.

Vampa-Trevi

La prima, è la Vampa-Trevi. La macchina realizza il tubo della shopping bag, inclusa la cordonatura a battuta. Questo genera un risparmio di tempo considerevole dato che non sarà necessario effettuare un passaggio sulla fustellatrice per la cordonatura.


La nostra Vampa-Trevi a lavoro

La lavorazione comincia da un foglio di carta, stampato e rifilato a misura. Come prima operazione, la Vampa-Trevi realizza una cordonatura orizzontale a battuta, che servirà in seguito a determinare i soffietti. Successivamente, con un inserter (il Talia), applica un rinforzo di cartone nella zona delle maniglie. La lavorazione procede con una seconda cordonatura circolare. Questa fase preparerà il foglio a quello che sarà il fondo della busta.

Dopo una rotazione di 90 gradi del foglio, la macchina applica due strati di colla, uno a caldo ed uno a freddo. Questo garantirà una chiusura perfetta e resistente della shopping bag. Il foglio, a questo punto, viene guidato alla chiusura laterale corretta, ed alla formazione dei soffietti laterali. In uscita, avremo il tubo finito.

Navona

Il tubo finito in uscita dalla Vampa-Trevi, viene introdotto nella seconda macchina che compone la Shopping Bag line: la Navona. Questa macchina, con processi automatici, è in grado di completare la lavorazione del tubo fino allo stadio di prodotto finito. Alimentata con i tubi precedentemente prodotti, la sua prima operazione consiste nella punzonatura delle maniglie sulle quali applicare i lacci.

A questo punto, per agevolare l’apertura del fondo della shopping bag, viene effettuata la pre-rottura della fibra. Quindi, attraverso delle manine automatiche (sistema brevettato da Fidia) viene aperto il fondo. Lo stesso verrà, quindi, completato con l’inserimento in automatico di un rinforzo di cartone.

La Navona all’opera

La lavorazione continua con la chiusura del fondo ancora aperto, con dei convogliatori. Per completare l’operazione la shopping bag viene rinviata a 90 gradi. Successivamente, vengono effettuate le operazioni di incollaggio del fondo della shopper bag, attraverso della colla a caldo. In uscita, avremo, così, il prodotto finito.

Le macchine si possono acquistare singolarmente?

La macchin per la produzione di shopper bag è composta da macchine indipendenti e quindi già predisposte ad essere fornite anche separatamente.